Sito Ufficiale - Associazione Libera Tennis Club Ivrea
Programma 2016/2017

L’associazione “Il testimone ai testimoni”, in collaborazione con l’associazione Tennis Club Ivrea e l’associazione Libera, organizza la XIII edizione del progetto “Il testimone ai testimoni: percorso educativo-sportivo per la legalità”, destinato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

La formula, con qualche correttivo e miglioria indicati da scuole e studenti, resta quella degli anni scorsi. Un doppio binario con, da un lato, gli incontri culturali con esperti (magistrati, medici, sportivi, educatori…) e personaggi noti in grado di trasmettere valori positivi e, dall’altro, iniziative che coinvolgano i ragazzi in modo attivo (attività motoria, settimana sportiva…).

Il progetto è finalizzato a promuovere un’educazione dei ragazzi mirata ai diversi ambiti: legalità, tutela della salute, educazione sportiva, etica, consumo consapevole. L’iniziativa intende inoltre promuovere l’aspetto sano, aggregante, formativo della competizione, contrapposto alla filosofia della vittoria ad ogni costo.

Il “Testimone” ha una duplice connotazione:

  • porsi come tramite per creare una rete tra le scuole del territorio;
  • proporre attività formative di educazione alla legalità ed alla convivenza civile.

DESTINATARI: alunni delle scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di I e II grado.

OBIETTIVI: 

  1. far prendere consapevolezza agli alunni dell’importanza di impegnarsi attivamente e coscienziosamente in attività culturali e sportive;
  2. rafforzare nella scuola le attività che implicano la convivenza civile e democratica.

In particolare:

  • nella scuola dell’infanzia: potenziare le attività motorie per insegnare e interiorizzare il rispetto delle regole;
  • nella scuola primaria: potenziare le attività motorie per insegnare e interiorizzare il rispetto delle regole, favorire la convivenza civile e democratica, riflettere sulle tematiche legate all’educazione alla salute;
  • nella scuola secondaria di I grado: favorire e potenziare l’attività sportiva come educazione alla legalità, alla salute e all’etica;
  • nella scuola secondaria di II grado: favorire e potenziare l’attività sportiva come educazione alla legalità, alla salute, all’etica, al consumo consapevole. Riflettere sui problemi legati allo sport, come il doping.

 

 PERCORSO FORMATIVO PER L’ANNO SCOLASTICO 2016/2017

Le scuole, di ogni ordine e grado, che aderiscono al progetto possono comporre autonomamente il percorso formativo per i propri studenti, scegliendo fra le seguenti proposte, con la sola esclusione di quegli incontri programmati ah hoc per una specifica scuola, indicati nel programma.

Una parte considerevole del percorso è costituita dagli incontri culturali, durante i quali importanti personalità del mondo dello sport, della cultura, della magistratura e di ambiti affini incontrano i ragazzi delle scuole coinvolte, proponendo momenti di riflessione sui temi attinenti al progetto: legalità, sport come crescita personale, dipendenze, doping, eccetera; tali incontri si pongono l’obiettivo di proporre modelli positivi agli studenti.

Insegnanti e dirigenti scolastici dei vari ordini di scuola potranno segnalare alla segreteria organizzativa del progetto (contatti@testimoneaitestimoni.it) l’intenzione di parteciparvi; le richieste verranno evase sulla base della disponibilità e capienza della sala.

La partecipazione a tutte le iniziative del progetto è gratuita. Si consiglia l’adesione all’associazione Libera, al costo di euro 15,00 l’anno per ogni scuola; ai fini della partecipazione al progetto tale adesione resta comunque facoltativa.

—————————————————–

L’attività motoria di base si svolge con il patrocinio ed in collaborazione con l’associazione ex allievi di Mario Belardinelli.

Scuole dell’infanzia:

  • attività motoria gratuita, disponibile nel periodo gennaio/maggio 2017, svolta direttamente presso le scuole e/o il Tennis Club Ivrea da personale qualificato ed esperti del settore. La fornitura delle attrezzature sarà a carico dell’organizzazione. Tutte le attività saranno garantite, come già nelle precedenti edizioni, agli studenti diversamente abili; personale qualificato avrà cura di farli partecipare alle attività sportive e formative contestualmente ai compagni normalmente abili, in modo tale da non farli sentire emarginati rispetto al contesto scolastico, pur nel rispetto delle disabilità manifestate da ciascuno;
  • 3 e 4 aprile 2017: proiezione del film per l’infanzia “Ortone e il mondo dei Chi” (20th Century Fox, 2008) di Jimmy Hayward e Steve Martino, presso l’auditorium del liceo scientifico statale “Antonio Gramsci” di Ivrea (via Alberton, 10/A). Morale/messaggio del film: ogni persona è importante, per piccola che sia.
  • partecipazione alla settimana sportiva (vedere infra);
  • partecipazione alla “Staffetta dei diritti, della legalità e della pace” (vedere infra).

Scuole primarie:

  • attività motoria gratuita, disponibile nel periodo gennaio/maggio 2017, svolta direttamente presso le scuole e/o il Tennis Club Ivrea da personale qualificato ed esperti del settore. La fornitura delle attrezzature sarà a carico dell’organizzazione. Tutte le attività saranno garantite, come già nelle precedenti edizioni, agli studenti diversamente abili; personale qualificato avrà cura di farli partecipare alle attività sportive e formative contestualmente ai compagni normalmente abili, in modo tale da non farli sentire emarginati rispetto al contesto scolastico, pur nel rispetto delle disabilità manifestate da ciascuno;
  • 5 e 6 aprile 2017: proiezione del film per l’infanzia “Ortone e il mondo dei Chi” (20th Century Fox, 2008) di Jimmy Hayward e Steve Martino, presso l’auditorium del liceo scientifico statale “Antonio Gramsci” di Ivrea (via Alberton, 10/A). Morale/messaggio del film: ogni persona è importante, per piccola che sia.
  • calendario da definire (le scuole interessate verranno contattate dalla segreteria), classi V: incontri di educazione alla salute e al primo soccorso, tenuti da Ivrea Soccorso, Volontari del soccorso di Ivrea;
  • partecipazione alla settimana sportiva (vedere infra);
  • partecipazione alla “Staffetta dei diritti, della legalità e della pace” (vedere infra).

Scuole secondarie di I

Referente unica per le adesioni:
Lucia Grillo: 340.2300746 e lucia.grillo.ivrea@gmail.com

  • incontri con Mauro Maggi, formatore del Gruppo Abele, su tematiche afferenti le dipendenze: su richiesta, da concordare con la segreteria organizzativa;
  • data da definire, scuola media di Pavone Canavese: incontro con il primo dirigente della Polizia di Stato Paola Capozzi, responsabile del compartimento di polizia postale e comunicazioni di Piemonte e Valle d’Aosta: “I pericoli della navigazione in rete”;
  • calendario da definire (le scuole interessate verranno contattate dalla segreteria), classi II: incontri di educazione alla salute e al primo soccorso, tenuti da Ivrea Soccorso, Volontari del soccorso di Ivrea;
  • laboratori dell’associazione Libera, in collaborazione con ACMOS, dal mese di gennaio 2017 e con disponibilità limitata (per adesioni contattare la referente).

Metodologia

Il metodo principale alla base del laboratorio è la discussione, il dialogo tra pari e guidato da un adulto: i ragazzi, disposti in cerchio, trovano nelle due ore di laboratorio uno spazio di espressione delle proprie idee e dei propri dubbi, senza la preoccupazione di essere giudicati o valutati dagli insegnanti o dai propri compagni. Il conduttore del laboratorio non farà delle “lezioni” sugli argomenti proposti, ma tenterà di guidare la discussione, riprendendo e sottolineando alcune riflessioni emerse o ponendo nuovi interrogativi utili al ragionamento collettivo o, infine, tirando le fila di quanto emerso. Vi sarà alla fine la produzione di un oggetto/cartellone che riassuma i temi che sono stati trattati negli incontri. Il laboratorio prevede l’utilizzo di alcune tecniche ludiche, come ad esempio il gioco di ruolo, che aiutino i ragazzi a capire le dinamiche alla base dei processi decisionali e ad interiorizzarne i valori e le motivazioni.

Laboratori disponibili

Cittadini per Costituzione
Gli obiettivi specifici del progetto sono:
– promuovere all’interno delle scuole la cultura della legalità e della convivenza civile attraverso un laboratorio che permette di riflettere collettivamente e di discutere insieme sul senso e il valore delle regole, fondamento della convivenza civile all’interno e al di fuori della scuola;
– conoscere i valori e le riflessioni alla base della nostra Costituzione;
– ragionare su alcuni articoli particolarmente importanti, nel tentativo di comprenderli e metterli in pratica in prima persona e come cittadinanza.

 “Le vostre idee camminano sulle vostre gambe. Educazione alla legalità e mafie”
Lo schema delle attività di riferimento prevede un incontro iniziale comune e due diversi filoni suddivisi in base ai temi.
– Mafie al nord: si analizza la presenza delle mafie al nord e nello specifico gli ambiti in cui le mafie agiscono e il giro di affari (imprenditoria e il gioco d’azzardo). Approfondimento della storia e vita del procuratore capo della Repubblica di Torino, Bruno Caccia.
– Mafie e gioco d’azzardo: nel percorso ci si propone di riflettere sul tema del gioco d’azzardo nelle sue forme principali: legali e illegali, analizzare le motivazioni che spingono al gioco, e valutare consapevolmente le reali probabilità di vincita. Infine si ragiona sulle differenze tra il gioco legale e illegale e i legami con le mafie.

Diverso da chi? Riflessioni sul tema dell’inclusione”
Questo percorso è costruito per consentire ai ragazzi di ragionare sulle diversità a partire dalla conoscenza del proprio gruppo classe. Cosa e chi considerano come diversi? E li si reputa diversi rispetto a che cosa? Dalle discussioni ci si propone di far emergere quelli che sono gli stereotipi tipici della nostra società rispetto a ciò che si conosce solo superficialmente, in modo da ragionare sul valore e sull’importanza delle differenze sociali e culturali, in quanto arricchenti e, se comprese e valorizzate adeguatamente, non costituenti fonte o motivo di conflitto.
Il laboratorio tratterà temi relativi alla conoscenza e all’accettazione di sé e dell’altro, alla risoluzione non violenta del conflitto e all’inclusione del “diverso” in un momento storico che vede questo tema così attuale.

  • partecipazione alla settimana sportiva (vedere infra);
  • partecipazione alla “Staffetta dei diritti, della legalità e della pace” (vedere infra).

Scuole secondarie di II grado.
Gli incontri dell’anno scolastico 2016/2017 hanno come filone comune la proposizione di “modelli positivi” per i giovani:

  • data da definire, auditorium del liceo scientifico “Antonio Gramsci” di Ivrea: incontro con grandi sportivi eporediesi: Paola Gianotti (record woman), Simone Malusà (azzurro a due Olimpiadi e oggi allenatore di boardercross): “Campioni si diventa: credete nei vostri sogni, anche se a volte sembrano impossibili, non buttateli, ma lottate per realizzarli”;
  • data da definire, auditorium del liceo scientifico “Antonio Gramsci” di Ivrea: incontro con tre olimpionici della scherma: Cesare Salvadori (medaglia d’oro a Monaco di Baviera, 1972), Andrea Bermond (olimpiadi dei Seoul, 1988), Andreea Mogos (paralimpiadi Rio, 2016);
  • marzo 2017 (da definire), auditorium del liceo scientifico “Antonio Gramsci” di Ivrea: incontro con Sandro Donati, allenatore di atletica leggera (allenatore di Alex Schwazer), su tematiche legate al doping;
  • data da definire, auditorium del liceo scientifico “Antonio Gramsci” di Ivrea: incontro con il dottor Maurizio Ferrini, responsabile del servizio di medicina dello sport dell’azienda USL Valle d’Aosta: “Sport e doping”;
  • gennaio 2017 (data da definire), aula magna del liceo classico “C. Botta” di Ivrea: incontro con Carola Vai, giornalista dell’AGI (Agenzia Giornalistica Italia): “Giornalismo al femminile”;
  • data da definire, aula magna del liceo classico “C. Botta” di Ivrea: incontro con Giuseppe Culicchia, scrittore, traduttore e saggista: “Una storia di successo, dalla periferia ai premi letterari più ambìti
  • partecipazione alla “Staffetta dei diritti, della legalità e della pace” (vedere infra).

LA SETTIMANA SPORTIVA

Al termine dell’anno scolastico si svolge, per una intera settimana, presso una struttura sportiva convenzionata, la cosiddetta “settimana sportiva”; gli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado che hanno partecipato alle attività motorie si cimentano nella pratica di molti sport.
Tutte le prove avranno luogo al mattino durante l’orario scolastico. Ogni scuola dovrà essere accompagnata da un adeguato numero di insegnanti, in base al numero degli alunni partecipanti. Ad ogni insegnante verrà consegnato un prospetto concernente l’organizzazione della giornata, in base al quale ogni gruppo potrà praticare i vari sport, secondo tempi e schemi prestabiliti. La settimana sportiva si svolgerà presso lo Stadio comunale “G. Pistoni” di Ivrea dal 22 al 26 maggio 2017.

ALTRE ATTIVITÁ

Staffetta: come ormai di consueto l’atto conclusivo del progetto sarà costituito dalla “Staffetta dei diritti, della legalità e della pace”, su percorso cittadino, con la partecipazione di tutte le scuole aderenti al progetto. A differenza degli scorsi anni, per motivi organizzativi, l’evento non avrà luogo l’ultimo giorno di scuola, bensì il giorno precedente, giovedì 8 giugno 2017. Seguirà programma dettagliato.

Premio: assegnazione del premio speciale “Campione nella vita”, destinato ad una persona che abbia dimostrato di aver vissuto secondo gli ideali e i principi di correttezza e moralità che tutto il progetto intende promuovere. Verrà consegnato giovedì 9 giugno 2017, durante la conferenza stampa a margine della “Staffetta”.

Modalità di adesione all’edizione 2016/2017 del progetto

Le scuole che intendono aderire al progetto dovranno far pervenire l’allegato modulo di adesione, compilato in tutte le parti, alla segreteria dell’associazione “Il testimone ai testimoni” Onlus, esclusivamente tramite email all’indirizzo contatti@testimoneaitestimoni.it.

N.B. Tutte le scuole che intendono aderire al progetto devono inserire il piano delle attività nel suo complesso all’interno del Piano Triennale dell’Offerta Formativa (P.T.O.F.), ai fini di assicurare agli studenti partecipanti l’adeguata copertura assicurativa.

Informazioni, adesioni e contatti

Segreteria dell’associazione “Il testimone ai testimoni” Onlus, c/o Tennis Club Ivrea, via Cascinette, 8 – 10015 Ivrea (TO), telefono: 346.8438407, email: contatti@testimoneaitestimoni.it.

  • Lucia Grillo, tel. 340.2300746 (scuole secondarie di I grado – coordinatrice degli incontri in collaborazione con il Gruppo Abele e l’associazione Libera): grillo.ivrea@gmail.com.
  • Lella Diani, tel. 333.8227639 (scuole secondarie di II grado): lelladiani@live.it.